Ponte Tibetano Matera

Ponte Tibetano di Matera: fra Sassi e gravina per scoprire il Parco Murgia

Il Ponte Tibetano di Matera, di recente costruzione, da alcuni anni è ormai diventata un’attrazione da non perdere non solo per chi visita la città dei Sassi ma anche per i materani stessi: il ponte, infatti, fa parte di un bellissimo percorso di trekking adatto anche ai bambini che porta dai Sassi al cuore del Parco della Murgia Materana.

In passato, gli escursionisti che si avventuravano nella gravina di Matera potevano attraversare il torrente, senza bagnarsi, grazie ad alcuni massi presenti in un tratto dove il torrente si restringe (più o meno nei pressi della chiesa rupestre della Madonna di Monteverde), prestando comunque molta attenzione a dove poggiare i piedi.

Tratto dove il torrente Gravina si restringe
Il tratto dove il torrente Gravina si restringe (immagine di repertorio)

Caratteristiche del ponte tibetano di Matera

Pur non trattandosi propriamente di un vero e proprio ponte tibetano ma così chiamato per le caratteristiche tecniche simili a una costruzione di quel genere, il ponte tibetano di Matera è stato realizzato in legno e acciaio e collega la sponda della Gravina sulla quale nascono i Sassi con la sponda attraverso la quale si giunge al Belvedere, il punto panoramico forse più famoso della città, situato all’interno del Parco della Murgia Materana.

Il percorso e la sua durata

Il percorso parte da Porta Pistola, una piazza nei Sassi dove si trova l’accesso al sentiero 406 che, attraverso il ponte tibetano, permette di superare il torrente Gravina (che costeggia i Sassi) e consente agli escursionisti di raggiungere l’area di Murgia Timone, nel Parco Murgia, dove è possibile godere di una vista stupenda della città dei Sassi e visitare anche alcune chiese rupestri.

Il sentiero 406 ha una lunghezza complessiva di 6 km, con un dislivello da 200 a 350m.

L’intero percorso dura in media 4 ore circa e presenta un livello di difficoltà E.

Il Ponte Tibetano di Matera dal lato ovest
Il Ponte Tibetano di Matera dal lato ovest

Come arrivare

L’ingresso al sentiero 406 si trova a pochi metri dal punto del Parco della Murgia in Piazza Santa Lucia alla Civita (all’angolo con via Madonna delle Virtù, nel complesso del Convento di Santa Lucia e Agata alla Civita) ed è raggiungibile con la Linea Sassi del trasporto pubblico urbano di Matera. La fermata è quella di Porta Pistola.

Costi e orari di ingresso

L’accesso al ponte tibetano di Matera è gratuito.

A differenza di alcuni mesi fa, al momento non vi è nessun obbligo di registrarsi: a causa dell’emergenza Covid, infatti, il Parco della Murgia Materana ha deciso di sospendere l’attività di prenotazione e monitoraggio lungo il sentiero 406. Non sappiamo ancora come tale ente vorrà procedere.

Fino al mese di Ottobre 2020, il servizio di ingresso veniva assicurato tutti i giorni dell’anno in due fasce orarie: dalle 9.00 alle 11.00 e dalle 17.30 alle 19.00 (la disponibilità di accessi in altri orari della giornata veniva verificata direttamente presso il punto del Parco della Murgia, in Piazza Santa Lucia alla Civita, in base alle disponibilità della luce solare, delle guide e degli operatori turistici convenzionati).

Inoltre, veniva vivamente consigliato presentarsi circa 30 minuti prima dell’orario di prenotazione.

Sul Ponte Tibetano di Matera
Sul Ponte Tibetano di Matera

Come prenotare l’ingresso al ponte tibetano

Insomma, le prenotazioni sul sito, i controlli di sicurezza sull’equipaggiamento e la registrazione dei passanti – secondo quanto prescritto dalle norme per il contenimento della pandemia – sono attualmente interrotti, in attesa di nuove disposizioni.

Dalla sua riapertura e fino alla sospensione delle attività, per garantire un alto standard di sicurezza, il numero degli accessi orari era limitato: per tale motivo, si rendeva necessario prenotare la propria visita online su pontetibetanomatera.it/prenotazioni/.

Una volta compilato il form di prenotazione online, al visitatore veniva inoltrata una mail di conferma da far visionare agli addetti all’ingresso del percorso: tale passaggio era indispensabile per poter intraprendere il percorso.

Passeggiata nella gravina di Matera, nell'area del Parco Murgia
Passeggiata nella gravina di Matera, nell’area del Parco Murgia

Attrezzatura necessaria

L’attraversamento è consigliato munendosi di attrezzatura adeguata: consigliamo di indossare scarpe da trekking, pantaloni lunghi, crema solare (soprattutto in estate), antizanzare, cappellino e abbigliamento a strati.

Chi lo gestisce

La gestione del Ponte Tibetano di Matera e la sua manutenzione sono affidate ai seguenti enti e associazioni locali: l’Ente Parco della Murgia Materana, l’APD Il Carrubo, l’associazione 23 Novembre, il Gruppo Lucano di Protezione Civile.

In tour alla scoperta del ponte tibetano di Matera

Alcuni dei nostri partner propongono tour ed eventi grazie ai quali percorrere il ponte tibetano tutto l’anno.
Vediamo quali sono:

I Sassi al Tramonto

2,30 ore
Medio-Facile
Sassi e Murgia
Tutto l’anno

Uno dei momenti più suggestivi per ammirare i Sassi è al tramonto, dal Parco delle Chiese Rupestri. Questo tour si arricchisce dell’esperienza del ponte tibetano sospeso sulla Gravina.

Link al tour >>

Escursione per Bambini sul ponte tibetano

3 ore
Facile
Sassi e Murgia
Tutto l’anno

Un percorso di media lunghezza e bassa difficoltà, immersi nei colori della murgia materana, alla scoperta della vegetazione e della fauna del luogo.

Link al tour >>

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su print
Print
Articoli correlati

Lascia un commento